Il pensiero della pittura acrilica

21 ottobre - 27 aprile

Programma

Il pensiero della pittura acrilica

Obiettivi formativi

 

Il corso intende fornire agli allievi stimoli culturali, indicazioni tecniche e modelli di ragionamento che li aiutino a riconoscere, ed a formare una consapevolezza della propria capacità espressiva, l’obiettivo è di esortare la ricerca della propria identità artistica, e la costruzione di una poetica fondante del lavoro.

Il corso si propone anche di analizzare le particolarità delle principali tecniche della pittura acrilica, ed i materiali delle arti contemporanee, in modo che lo studente possa acquisire e sviluppare un atteggiamento analitico ed una coscienza metalinguistica all’interno della propria ricerca artistica. Il programma didattico evidenzia l’aspetto tecnico e le opportunità della pittura acrilica, considerando il mezzo tecnico come parte essenziale con cui si organizza e si materializza l’espressione creativa ed il significato del lavoro. Non è da intendersi semplicemente come un corso tecnico, ma come un percorso di riflessione che si focalizza sugli aspetti fondamentali per chi vuole lavorare con la pittura all’interno del sistema dell’arte, e permetta all’allievo di scoprire progressivamente la propria zona d’interessi ed inclinazioni, per far emergere l’identità individuale ed i tratti distintivi che caratterizzeranno nel tempo la ricerca di ognuno.

Attraverso il lavoro pittorico ogni allievo può apprendere e sperimentare le molteplici possibilità tecniche della pittura acrilica, pensare e sviluppare un tema precedentemente discusso con il docente, individuando gli strumenti tecnici più idonei, per arrivare a produrre un lavoro completo sotto ogni punto di vista. Il laboratorio progettuale consiste in esercitazioni pratiche concordate con il docente, che costituisce un costante riferimento per lo studente nell’elaborazione, definizione e realizzazione della propria ricerca. Dalla scelta del supporto, all’allestimento dell’opera.

Ogni allievo sarà seguito individualmente e potrà apprendere progressivamente le tecniche e le soluzioni più idonee alle sue propensioni.

Materiali Richiesti:

  • Per la prima lezione è richiesto un piccolo portfolio con immagini di alcuni lavori recenti per capire il livello dell’allievo.
  • Per le lezioni successive, i materiali saranno concordati tra docente e allievi.

Bibliografia generale consigliata  

 

- Leonardo da Vinci

 Trattato della pittura, Demetra Editore, 2019;

- Edwin A. Abbott, Flatlandia, Gli Adelphi, n. 50, 1993;

- Gerhard Richter, La pratica quotidiana della pittura, Postmedia Books, 2003.

- Richard P. Feynman, QED, Gli Adelphi, n. 375, 2010;

- J. Itten, Arte del colore, Edizione Il Saggiatore, 2002;

- Johann Wolfgang Goethe, La teoria dei colori, Edizione Il Saggiatore, 1999;

- Wassily Kandisky, Lo spirituale nell’Arte, SIAE, 2005;

- Michel Pastoureau, L’uomo e il colore, Giunti, Firenze, 1987;

- Michel Pastoureau, I colori del nostro tempo, Collana Sentieri, Ponte alle Grazie, Milano, 2010;

- Michel Pastoureau, I colori dei nostri ricordi. Diario cromatico lungo più di mezzo secolo, Collana        

                                  Saggi, Ponte alle Grazie, Milano, 2011;

- Victor I. Stoichita, Breve storia dell’ombra, Collana Tascabili, Edizione Il Saggiatore, 2008;

 

 

 

 

 

Condividi il corso