Disegno contemporaneo e scuola di nudo

24 ottobre - 10 aprile

Programma

Disegno contemporaneo e scuola di nudo

Prerequisiti:

Conoscenza di base del disegno e delle tecniche grafico-pittoriche.

Descrizione e obiettivi:

Il corso si propone come strumento di conoscenza degli strumenti fondamentali per la pratica del disegno con particolare riferimento alla struttura corporea in modo che ogni studente possa utilizzarli in maniera consapevole e creativa maturando competenze specifiche.

La metodologia analitica razionale che caratterizza il corso si basa di fatto sulla struttura della forma, dello spazio e dell'uomo attraverso l'analisi del disegno e delle tecniche di rappresentazione.

Il disegno cosi come lo studio ed interpretazione della figura umana) ha da tempo acquisito una identità più articolata e complessa con una qualità autonoma e diverse espressioni contemporanee.

Partendo dall'immediatezza nella traduzione del reale, il disegno (tra visione e progetto) permette un passaggio successivo sull'elaborazione e costruzione delle immagini. 

Questo fa si che ogni persona che si approccia al disegno per la prima volta o che lo scelga come strumento di espressione vi ritrovi un suo personale segno e corrispondenza.

Programma:

In una prima fase del programma si svolgerà l'analisi, teorica e pratica della struttura corporea. Il disegno del corpo sara trattato con strumenti tradizionali riferito all'esercitazione della mano e dell'occhio attento alla traduzione in primis ai termini geometrici per arrivare ad un analisi anatomica più complessa. 

In una seconda e terza fase si indagherà la traduzione grafica intesa in termini prospettici e spaziali concentrandosi anche sul problema del corpo e forme in movimento. Le esperienze grafiche precedenti saranno di fatto arricchite da nuove ricerche volte allo studio del modello/a vivente.

Nella quarta ed ultima fase del programma si introdurrà la complessa identità del disegno contemporaneo nonché della struttura della gestualità e della ricerca personale volta all'analisi e conoscenza di diversi mezzi espressivi grafici aggiuntivi tra cui la luce e il colore.

Il corso sarà adattato alle diverse provenienze e motivazioni degli allievi e aperto alle infinite forme personali ed espressive che sono tipiche del disegno.

Argomenti trattati a lezione:

analisi del disegno

studio del reale (proporzioni, equilibrio, contrasti di composizione e spazio, schemi assiali, simmetrie, segno), lezioni con modello/a vivente

studio dei materiali e tecniche

rappresentazione ed espressione. inserimento di nuove tecniche sperimentali e confronto con quelle tradizionali

sono gli argomenti chiave che andranno ad interagire di volta in volta con i temi specifici delle lezioni.

Dallo studio alla copia dal vero, si passerà attraverso l'analisi di segno, gesto, spazio e colore,  all'interpretazione personale grafica e pittorica.

 

Bibliografia:

Indicazioni bibliografiche specifiche saranno concordate e fornite durante lo svolgimento delle lezioni.

 

Materiale didattico:

Per la prima lezione del corso si chiede di avere una strumentazione di base:

carta bianca da disegno max. 100X70;

matite grafite morbide (da 2B a 9B) (per chi volesse anche sanguigna o carboncino);

scotch di carta;

temperino o taglierino;

gomma e gomma pane.

Nel corso della prima lezione verranno poi date opportune e specifiche informazioni e suggerimenti sulla scelta dei materiali per il corso.

Condividi il corso