CORSO DI FIGURA DISEGNATA E NUDO

29 gennaio - 21 maggio

Programma

CORSO DI FIGURA DISEGNATA E NUDO

Rappresentare la realtà attraverso il disegno artistico

DOCENTE

Prof. Stefano Luciano

PREREQUISITI

Conoscenze minime delle tecniche grafico - pittoriche.

 

OBIETTIVI DEL CORSO

Alla fine del percorso l’allievo acquisirà gli strumenti utili per riprodurre la realtà attraverso molteplici tecniche grafiche. Ogni allievo saprà gestire le varie tecniche grafiche reinterpretandole in chiave personale partendo dalla conoscenza dei principali metodi dirappresentazione acquisiti.

CONTENUTI

I metodi di rappresentazioneaffrontati verranno articolato in manieradifferenziata, sulle basi delle caratteristiche di ogni singolo allievo, variando di volta in volta modalità e soggetti da rappresentare. Gli allievi avranno modo di cimentarsinel disegno attraverso varie procedure di rappresentazione: il disegno con l’utilizzo della quadrettatura, la copia dal vero di oggetti, la copia dal vero di busti in gesso, il ritratto, la copia dal vero della figura umana.

Le prime lezioni saranno impostate soprattutto sui metodi di composizione, sulla rappresentazione grafico – strutturale e sulle tecniche chiaroscurali, lavorando attraverso copie dal vero e riproduzioni fotografiche. In seguito, gli insegnamenti saranno personalizzati sulla base delle esigenze di ogni singolo corsista, in maniera tale da poter sperimentare modalità grafiche affini alla propria sensibilità.

 

MODALITA’ DIDATTICHE

Le lezioni si svolgeranno nelle aule predisposte dall’Accademia, organizzando gli spazi sulla base dell’attività svolta, modificandoli se necessario di volta in volta in modo tale da lavorare comodamente in autonomia, ma con un continuo confronto tra i corsisti stessi e il docente. Si farà uso di oggetti di vario genere per la copia dal vero, di fotocopie a colori e bianco e nero, del videoproiettore per l’utilizzo di immagini o video propedeutici al corso. Nelle ultime lezioni si affronterà il disegno dal vero con la figura umana e le pose potranno variare dapiccoli spot di dieci minuti a pose di una durata maggiore, in maniera tale da poter dar l’opportunità ad ogni allievo di esercitarsi su più metodologie pratiche. Il fare pratico e il confronto professionale saranno alla base delle lezioni proposte.

INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE

Dal confronto tra docente e allievie sulla base di specifiche esigenze dei corsisti,daranno modo all’insegnante di consigliare alcuni testi relativi al caso.

 

MATERIALE DIDATTICO

Per la prima lezione è necessario che ogni corsista abbia almeno un paio di fogli di carta bianca e ruvida dal formato 50 x 70 cm,matite 2B, 4B, 6B, gomma bianca dura, gomma pane, temperino, taglierino, scotch carta. Successivamente verranno consigliati materiali specifici ad ogni allievo sulla base delle proprie esigenze artistiche.

 

Condividi il corso