L'Accademia Cignaroli torna a esporre alla Fondazione Museo Miniscalchi-Erizzo: mercoledì 7 giugno, alle 18, nelle sale a pianterreno dello storico palazzo di via San Mamaso in centro a Verona, viene inaugurata l'ormai tradizionale mostra di una selezione degli allievi che hanno preso parte ai corsi. «Espressione Cignaroli» è il titolo dell'appuntamento di fine anno accademico: indica una pluralità di generi, stili e ricerche artistiche che si sviluppano nei corsi di pittura, disegno, acquerello, pastello, videoart ma anche narrazione per immagini e decorazione alla caseina nelle aule di via Mameli 73/A. L'inaugurazione è anche l'occasione per la consegna delle borse di studio e della proclamazione del vincitore del terzo Premio Cantine Clementi. La mostra, a ingresso libero, proseguirà fino al 16 giugno con orario 11-13 e 15,30-19 (chiuso alla domenica). Una novità: quest'anno, all'esposizione, non vengono abbinate opere dei docenti ma presentati solo lavori degli allievi.Se l'esito del corso di videoart è racchiuso in un unico video che riunisce le realizzazioni di tutti i partecipanti, gli altri allievi artisti chiamati a partecipare a questa edizione di «Espressione Cignaroli» sono Maria R. Ansuini, Beatrice Bertagnin, Sandro Bertagnoli, Gianna Botti, Carlo Brunelli, Stefania Canosa, Carla Casalino, Emilio Ceriani, Carlotta Dapor, Sandra Fabbrani, Lorena Fabbris, Paolo Galvanini, Annalisa Giacomelli, Denis Guerrato, Graziella Lizzari, Luigi Maimeri, Emanuela Meli, Mariano Umberto Menegotti, Mariangela Milan, Riccardo Nonfarmale, Paola Padovani, Pierpaola Pistori, Maria Grazia Roccato, Andrea Sambugaro, Francesca Schiavon, Sara Speri, Angela Tacchetto, Laura Tosi e Francesca Veneri.