Disegno contemporaneo

25 ottobre - 28 febbraio

Programma

 Prerequisiti:

Conoscenza di base del disegno e delle tecniche grafico-pittoriche.

Descrizione e obiettivi:

Il corso, articolato in 15 lezioni, intende costruire una mappa degli strumenti fondamentali per la pratica del disegno in modo che ogni studente possa utilizzarli in maniera consapevole e creativa maturando competenze specifiche

La metodologia che caratterizza il corso, oltre al disegno dal vero, si baserà sull'analisi del disegno stesso, delle tecniche e sulla rappresentazione della forma.

Il disegno contemporaneo ha da tempo acquisito una qualità autonoma ed un'unica espressione poetica. Partendo dall'immediatezza nella traduzione del reale o delle idee (sia il disegno finalizzato per la pittura, scultura, decorazione, incisione o altro, piuttosto che materiale espressivo stesso- disegno) permette un passaggio successivo sull'elaborazione delle immagini. Questo fa si che ogni persona che si approccia al disegno per la prima volta o che lo scelga come strumento di espressione vi ritrovi un suo personale segno e corrispondenza.

Programma:

Temi del corso sono: oggetto, uomo e natura e loro correlazione con lo spazio. 

Partendo dallo studio del reale (modello/a) si passerà all'organizzazone del supporto attraverso lo studio delle proporzioni, dell'equilibrio, dei contrasti della composizione e dello spazio nella bidimensionalita del disegno.

Seguirà poi la ricerca della struttura e conformazione dell'oggetto in sé (sia esso figura umana o  elemento naturale) in relazione alla variabilità del segno e del materiale scelto (in primis: grafite, sanguigna, carboncino, penne ma anche, a scelta, pennarelli, china, pastelli...).

Dalla prima fase di ricerca e descrizione (schemi assiali, simmetrie, proporzioni della figura e modulazioni del segno) si passerà all'espressione (trasmissione di valori plastici e pittorici ed organizzazione degli elementi).

Il corso sarà adattato alle diverse provenienze e motivazioni degli allievi e sarà finalizzato non solo allo studio della figura umana  ma bensì sarà aperto alle infinite possibilità personali ed espressive che sono tipiche del disegno.

Argomenti trattati a lezione:

il corso sara diviso in tre moduli 

− rapporto disegno, progetto, idea;
− studio dei materiali e tecniche;
− inserimento di nuove tecniche e confronto con quelle tradizionali

che andranno ad interagire di volta in volta con gli argomenti delle lezioni.

Dalla copia di solidi geometrici, statue ed in particolare modella (o a scelta argomenti naturalistici) si passerà, attraverso l'analisi di segno, gesto, spazio e colore,  all'interpretazione personale grafica ed alla realizzazione di uno o piu disegni completi.

Bibliografia:

Indicazioni bibliografiche mirate saranno fornite durante lo svolgimento delle lezioni.

Materiale didattico:

Per la prima lezione del corso si chiede di avere la strumentazione di base del disegno:

− carta bianca da disegno max. 100X70;
− matite grafite morbide (da 2B a 9B) (per chi volesse anche sanguigna o carboncino);
− scotch di carta;
− temperino o taglierino;
− gomma e gomma pane.

 

Nel corso della prima lezione verranno poi date opportune e specifiche informazioni e suggerimenti sulla scelta dei materiali per il corso a seconda di ogni singolo partecipante.

Sono previste due lezioni ( la 11° e la 12°) con la presenza del modello vivente.

 

Condividi il corso